logo-lega-nazionale
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su YouTube Seguici su Instagram

Unicusano Virtus Roma – Novipiù Casale Monferrato

15/01/2017 - Palazzetto dello Sport
Ore 17:00
79-68

Unicusano Virtus Roma – Novipiù Casale Monferrato 79-68 (20-22; 37-35; 52-49)

Unicusano Virtus Roma: Brown 12, Raffa 17, Benetti 8, Piccolo ne, Di Simone ne, Chessa 10, Sandri 10, Baldasso 13, Landi 9, Vedovato.

Novipiù Casale Monferrato: Tolbert 6, Denegri 10, Tomassini 18, Natali 6, Blizzard 10, Di Bella 4, Martinoni ne, Severini 7, Ruiu 7, Valentini, Bellan.

 

Arriva la seconda vittoria consecutiva per la Unicusano Virtus Roma, che nella 2^ giornata di ritorno di Serie A2 Citroën riesce ad avere la meglio sulla Novipiù Casale Monferrato sul parquet di casa per 79-68 al termine di una partita intensa e combattuta. L’equilibrio è stato il filo conduttore del match nei primi tre quarti, prima che Roma riuscisse ad allungare nell’ultimo parziale resistendo poi ai tentativi di rimonta finali degli avversari.

 

Partenza lanciata per gli ospiti che dopo i primi istanti di gioco si ritrovano avanti 2-9 grazie al grande inizio di Tomassini (9 nel quarto). La Virtus Roma risponde alzando l’intensità difensiva e trovando qualche canestro in transizione guidata da Raffa (7) che la portano al comando prima degli ultimi 2’ di quarto quando un buon break di Casale consente agli ospiti di chiudere avanti il parziale 20-22. L’equilibrio regna sovrano anche nel secondo periodo: Landi ha un buon impatto dalla panchina con 5 punti, e la prima tripla di Chessa porta la Virtus avanti 32-26 sul suo massimo vantaggio, ancora una volta però il finale di quarto è appannaggio degli ospiti che con 5 punti di Blizzard e Ruiu riescono a portarsi sotto 37-35 all’intervallo.

Non si alzano le percentuali offensive di entrambe le squadre di ritorno dagli spogliatoi: per vedere i primi punti a referto bisogna aspettare 2’, in una partita nella quale le difese continuano ad avere la meglio sugli attacchi. Nonostante il ritmo sembri essere quello voluto dagli uomini di coach Ramondino, è ancora la Virtus a provare a piazzare un mini-break con una tripla di Baldasso  che porta avanti Roma 51-45 a 3’ dalla chiusura del quarto. La Novipiù però regge ancora grazie alla difesa, e guidata da Tomassini (altri 5 punti per lui nel quarto) chiude il terzo periodo sul 52-49. L’ultimo quarto è però quello della spallata decisiva alla partita di Roma: Baldasso apre le danze con una tripla e si spende in una gran difesa su Tomassini (tenuto a 1/4 dal campo nel parziale); ma sono due triple consecutive di Benetti a dare il +9 sul 71-62 dopo tre minuti e mezzo di gioco. La Virtus prende fiducia e grazie alla sua difesa si scioglie finalmente in contropiede con Raffa (10 nel quarto) che si esalta consentendo a Roma di scappare sul 67-54 a 5’ dalla fine e chiudendo virtualmente la partita. A poco serve, infatti, l’assalto finale degli ospiti guidato da Denegri che con 8 punti negli ultimi tre minuti riesce solo a rendere meno amara lo sconfitta per Casale, riducendo lo scarto fino al 79-68 finale.

 

Questo il commento in sala stampa di coach Fabio Corbani: «Sono molto soddisfatto per la partita che i ragazzi hanno giocato, abbiamo fatto sicuramente una buonissima gara difensiva. Sapevamo che avrebbero cercato di interrompere le situazioni offensive anticipando i nostri punti di riferimento più pericolosi. Casale ha avuto dieci giorni per preparare questa partita e noi in poco tempo abbiamo dovuto far riposare la squadra e preparare quest’incontro perché, come ho detto già altre volte, ci siamo ritrovati ad affrontare una serie di partite ravvicinate che non tutte le squadre hanno disputato. Abbiamo avuto due approcci diversi alla gara: Casale è stata molto brava, ha fatto un’ottima partita ha sfruttato le occasioni per cercare di vincere e di toglierci tutti i punti di riferimento; noi abbiamo provato qualche nuovo schema soprattutto sulle rimesse. Sono contento soprattutto perché in questo tour de force abbiamo accelerato, cercando di correre la nostra partita nonostante la stanchezza e la difficoltà. Abbiamo affrontato al meglio la gara dal secondo tempo e mantenuto il controllo segnando canestri importanti specialmente negli ultimi minuti».