logo-lega-nazionale
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su YouTube Seguici su Instagram

La Virtus non si sblocca in trasferta: Legnano vince 92-77

Inserita domenica 14 gennaio 2018

Non si interrompe la maledizione da trasferta della Virtus Roma che cade anche in casa della FCL Contract Legnano per 92-77. L’equilibrio dura sostanzialmente 19’: tra fine primo tempo e metà del terzo quarto, infatti, i lombardi piazzano due parziali di 8-0 e 10-0 che chiudono la partita grazie anche alla grande giornata di Zanelli (29). Roma ha un contributo sostanzioso offensivamente solo dai due americani e trova così la settima sconfitta in otto trasferte in campionato.

Roma prova a partire aggressiva in difesa ma si ritrova col bonus speso dopo 3:30 di gioco con Donadoni (partito in quintetto) subito a quota tre falli. La partita è gradevole, con gli attacchi a predominare sulle difese con protagonisti Raivio (11 punti) da una parte e Roberts (11) dall’altra. L’equilibrio è spezzato negli ultimi 2’ da un parziale di 12-2 dei padroni di casa chiusosi con la tripla sulla sirena di Tomasini per il 32-23 di fine quarto. I lombardi proseguono nel loro momento positivo ispirati dal tiro dalla distanza di Zanelli che con 4:30 sul cronometro fissa il punteggio sul 46-34 con una sua tripla. Coach Bechi però può contare sulla pronta reazione dei suoi che, guidati da Thomas (9 nel quarto) e Roberts, ricuciono lo strappo con uno 0-12 che li porta sul 46-46 a 1’ dalla fine. L’ultimo minuto di primo tempo è però fatale alla Virtus: le triple di Zanelli e Tomasini e i tiri liberi allo scadere di Tomasini regalano infatti alla FCL Contract l’8-0 che in pochi secondi manda le squadre all’intervallo sul 54-46.

La Virtus parte bene con un 0-5 di rientro dagli spogliatoi, ma ancora una volta Legnano risponde prontamente con un 6-0 che ristabilisce le distanze. Roma non riesce ad avvicinarsi nel punteggio e a 2:30 dalla fine è ancora Zanelli con due triple a chiudere un parziale di 10-0 che regala a coach Ferrari il massimo vantaggio sul 70-53. È questo lo strappo che decide la partita: il terzo periodo si chiude sul 72-57, mentre l’ultimo quarto vede Legnano condurre il match fino al 92-77 finale.

Prossimo impegno per la Virtus sarà domenica 21 gennaio, ore 18.00, in casa con la Viola Reggio Calabria.

Il commento di coach Luca Bechi in conferenza stampa al termine del match: «Complimenti a Legnano, oggi si sono viste due squadre in campo: una di grande energia, volenterosa, determinata, con grande applicazione che ha condotto e vinto con merito; e la mia squadra che purtroppo vive di fiammate, fa alcuni minuti buoni ma poi si perde in un bicchier d’acqua. Dopo essere rientrati sul 46-46 non è possibile prendere 8-0 in 40”, questa è purtroppo la cartina di tornasole di cosa siamo oggi. Noi dobbiamo prendere coscienza di tutte queste cose, compresi i break presi nel secondo tempo dopo esserci riavvicinati; ogni volta che abbiamo avuto la possibilità di rientrare definitivamente in partita abbiamo commesso errori banali che ridavano fiducia e inerzia agli avversari mantenendoli in vantaggio. Ora nel girone di ritorno il livello si alza perché tutti giocano per un obiettivo e le partite diminuiscono, e c’è bisogno di cambiare registro: bisogna capire che c’è da giocare con energia, rispettare il piano partita, applicarsi e fare il bene della squadra, perché un solo errore di un singolo rompe l’alchimia e l’empatia della squadra e questo non ce lo possiamo permettere. Dobbiamo rimanere umili, oggi ho visto una squadra che ha fatto qualche buona giocata ma che gioca con troppa poca attenzione e troppa poca determinazione».

 

 

 

 

FCL Contract Legnano – Virtus Roma 92-77 (32-23; 54-46; 72-57)

FCL Contract Legnano: Tomasini 8, Zanelli 29, Martini 10, Gazineo, Biraghi ne, Toscano 3, Gastoldi ne, Tosi, Raivio 24, Mosley 12, Pullazi 6. All. Ferrari.

Virtus Roma: Basile 2, Maresca 5, Chessa 6, Donadoni, Baldasso 2, Lucarelli ne, Landi 8, Vedovato, Roberts 28, Thomas 23, Filloy 3. All. Bechi.