logo-lega-nazionale
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su YouTube Seguici su Instagram

La Virtus cede in gara-2 a Roseto. Domenica lo spareggio

Inserita giovedì 3 maggio 2018

La Virtus Roma cede alla rimonta di Roseto nell’ultimo quarto ed esce sconfitta dal PalaMaggetti  84-79. Gli uomini di coach Bucchi avevano trovato la doppia cifra di vantaggio a inizio ultimo quarto ma hanno subìto la rimonta dei padroni di casa dopo aver perso per falli Baldasso e Roberts. Gli abruzzesi pareggiano quindi 1-1 nella serie portandola alla decisiva gara-3 di domenica 6 maggio al Palazzetto dello Sport.

Inizio di gara che ricalca quello della sfida di domenica con ritmo e punteggio alto (11-12 a metà primo quarto), con Chessa (7 nel quarto) e Thomas (8) in evidenza per Roma che rispondono ai sette uomini a referto dei padroni di casa e aiutano la Virtus a chiudere avanti 23-26 i primi 10’ di gioco. Gli uomini di coach Bucchi si portano sul 23-28 in apertura di secondo quarto prima di subire un parziale di 14-3 con Lupusor protagonista che porta gli abruzzesi avanti 37-31 con 5:30 sul cronometro. Ci pensa Lee Roberts nel finale di primo tempo a ridurre il margine fino al 44-41 sul quale le squadre vanno all’intervallo.

Roma inizia bene il secondo tempo, con uno 0-6 che la porta avanti 44-47 dopo 2’ di gioco. Il momento positivo della Virtus continua grazie a due triple di Chessa che aiutano gli ospiti ad andare sul 49-57 a metà quarto subito prima della quarta penalità personale fischiata a Roberts. Nonostante la panchina per il centro americano, Roma non si scompone grazie all’impatto di Raucci, un’ottima difesa di squadra e i punti ancora di Chessa (11 nel quarto) che le consentono di entrare negli ultimi 10’ di gioco sul 60-68. I padroni di casa provano il massimo sforzo per rientrare in partita affidandosi a Carlino e, complice anche il bonus speso molto presto dalla Virtus, a metà quarto il punteggio è sul 67-72. Il recupero degli Sharks procede possesso dopo possesso fino al sorpasso firmato dalla lunetta da Casagrande per il 76-75 con 2:49 da giocare. Si entra negli ultimi 2’ dopo un’interruzione di dieci minuti per problemi all’illuminazione dell’impianto sul 78-77 con una tripla di Marulli che porta Roseto al +4 che la Virtus non riuscirà a ricucire. Finisce 84-79.

La decisiva gara-3 è in programma domenica 6 maggio alle ore 18.00 al Palazzetto dello Sport.

Queste le parole di coach Piero Bucchi in conferenza stampa al termine del match: «Nell’ultimo quarto abbiamo fatto troppa fatica in attacco muovendo meno la palla ed è stata la chiave della rimonta subita. Roseto è una buona squadra, lo sapevamo, anche nelle partite perse in campionato non ha mai mollato e ci aspettavamo una battaglia. Gara-3 sarà una gara spigolosa ma oramai lo abbiamo capito, anche se ci abbiamo messo un po’ di tempo».

 

 

Roseto Sharks – Virtus Roma 84-79 (23-26; 44-41; 60-68)

Roseto Sharks: Carlino 9, Ogide13, Alessandrini ne, Luposor 9, Contento 15, Di Bonaventura 7, Palmucci ne, Lusvarghi ne, Zampini 4, Casagrande 10, Marulli 10, Infante 7. All. Di Paolantonio.

Virtus Roma: Maresca, Chessa 19, Baldasso 7, Lucarelli ne, Landi 9, Filloy 2, Roberts 13, Thomas 20, Parente 2, Raucci 7. All. Bucchi.